Stretching

PERCHÉ È IMPORTANTE FARE STRETCHING?

Lo stretching non è mai stato molto praticato o meglio è stato sempre poco considerato tra gli sportivi amatoriali fino a pochi anni fa, invece ad oggi possiamo registrare un grande flusso di frequentatori in cerca di un benessere specifico e diverso dai grandi sforzi.

La flessibilità e la mobilità un po’ per l’età, un po’ per gli acciacchi, ne risentono parecchio, ma siamo riusciti a riconoscerne i benefici sul nostro corpo e curarlo proprio con esercizi specifici.

 

Quando nasce lo stretching?

Nasce da un istinto consapevole che sentiamo il bisogno di fare, quando ci svegliamo o quando sentiamo il bisogno di riattivarci. Il termine Stretching appunto significa “Allungamento”.

La provenienza è indubbiamente orientale che tende a considerare uniti in una cosa sola corpo e mente. Non vi siete mai sentiti un po’ rigidi nei movimenti, con una muscolatura rigida che fate quasi fatica a fare dei semplici movimenti quotidiani?

 

 

Ecco, fare stretching con regolarità è importante per questi e molti altri motivi:

  • Riduzione delle tensioni muscolari e di traumi: migliorando la vascolarizzazione dei tessuti, l’elasticità degli stessi e il drenaggio delle scorie del metabolismo cellulare si ha come effetto una sensibile riduzione delle tensioni muscolari, prevenendo il rischio di traumi e processi infiammatori.
  • Miglioramento dell’elasticità muscolo-tendinea: favorendo la mobilità articolare si perfeziona la performance di ogni movimento quotidiano nonché tecnico sportivo.
  • Rilassamento psico-fisico: il corpo riuscirà in modo più efficace ed energico a rispondere agli sforzi fisici producendo un impatto positivo anche sulla sfera emotiva e sulla riduzione dello stress.
  • Miglioramento del riposo: un miglior rilassamento muscolare induce una migliore qualità del sonno.
  • Favorisce la respirazione: se mirato alla muscolatura del tronco nonché anche al diaframma, questo indurrà un miglioramento della funzione respiratoria con benefici sull’intero organismo.
Il nostro corpo parla per noi, scegliete voi il punto di vista, quello di un corpo che vi porta il conto andando avanti con l’età perchè sei stato pigro e non ti preso cura di te stesso? oppure un corpo che con l’età si mantiene invece giovane e prestante.
Dott. Roberto Papaianni
Osteopata e Personal Trainer
Ecco alcuni esercizi da poter fare a casa

I commenti sono chiusi.